Chinesi passiva

La chinesi passiva è un insieme di movimenti eseguiti dal fisioterapista sul paziente, con o senza l’ausilio di un macchinario, nel rispetto del range articolare del distretto corporeo in trattamento. Prima ancora che il paziente possa recuperare la “funzione motoria” autonoma, la chinesi passiva aiuta a non perdere l’escursione articolare della parte interessata ovvero l’ampiezza del movimento.

Un’attrezzatura sanitaria di supporto utile per la chinesi passiva è il Kinetec. Si tratta di uno strumento usato soprattutto nella fase post-operatoria (primi 15 giorni) per mobilizzare passivamente e gradualmente distretti corporei come gomito, polso, spalla, caviglia e ginocchio.

Il Kinetec, anche detto CPM, tramite un movimento meccanico automatizzato di flesso-estensione previene la rigidità articolare, stimola la circolazione linfatica e sanguigna e riduce il gonfiore, senza necessità del supporto dell’operatore.

Richiedi informazioni